(di Santa Fizzarotti Selvaggi) Per meglio riconoscere le radici della nostra identità e quella dell’Altro è necessario riconsiderare il senso della cultura dell′Occidente e del suo sguardo. In primis dobbiamo ricordare che la cultura nasce sempre da una pluralità di popoli, e nel nostro caso è scaturita dalla contaminazione di tante forme, di tanti linguaggi e di tante esperienze diverse sin dalle prime iscrizioni sumeriche.
Benedetto XVI ci ha invitato a riflettere che “l′Europa non un continente definibile in termini soltanto geografici, ma è invece un concetto culturale e storico”. CLICCA QUI PER LEGGERE IL SEGUITO